Chiudi

Cultura

Cultura

Spire, il romanzo che segna l’esordio letterario di Maria Pia Nocerino

IMG_1859

disponibile a partire dal 28 Giugno

in pre-order al seguente link:https://santellionline.it/products/spire?_pos=1&_sid=42d5328c8&_ss=r

Genere: Narrativa

Editore: Rossini

Data uscita 28.06.2024

EAN 9791259695093

Pagine 146

Formato 14×21 brossura

L’imminente pubblicazione di Spire segna l’arrivo di una nuova promettente voce nel panorama letterario italiano. Maria Pia Nocerino, giornalista e caporedattrice, con il suo romanzo d’esordio invita i lettori a compiere un viaggio emotivo seguendo le vicissitudini di Marlena, protagonista del libro, impegnata a risollevare le sorti di una gelateria di famiglia che da tempo fatica a stare a galla.

La storia si snoda tra le sfide del presente, i segreti del passato e iminacciosi imprevisti del futuro, in un tessuto narrativo che cattura e intriga fino all’ultima pagina.

Spire, edito da Rossini Editore, non è soltanto una storia di resilienza. Il romanzo brilla per la  capacità dell’autrice diintrecciare momenti di vita quotidiana con riflessioni sull’importanza dei ricordi, sui sogni per il futuro e sul valore incalcolabile degli affetti personali. Una trama complessa che esplora con delicatezza e profondità temi universali come l’amore, la famiglia e il coraggio di affrontare l’ignoto.

“La storia narrata che spero troverà posto nei vostri cuori, trae ispirazione da eventi reali. Sebbene l’incontro tra i protagonisti della vicenda sia frutto di invenzione narrativa e il loro presente sia nato dalla mia immaginazione, il loro passato e il loro futuro sono radicati in vicende autentiche che ho reinterpretato attraverso la mia scrittura. Prima di avventurarmi nella creazione di queste pagine, ho infatti dedicato tempo all’ascolto di testimonianze dirette desiderosa di comprendere a fondo la drammatica esperienza di alcune famiglie” – racconta l’autrice.

Spire sarà disponibile a partire dal 28 Giugno, ma i lettori possono già assicurarsi la loro copia ricevendola con molte settimane in anticipo con un preordine attraverso il sito dell’editore al link: https://santellionline.it/products/spire?_pos=1&_sid=42d5328c8&_ss=r.

SINOSSI:

Marlena nella vita non ha ricevuto sconti, ma ha saputo reagire, dedicando tutta se stessa a risollevare insieme a Guglielmo l’attività di famiglia, una gelateria che fatica a restare a galla. Ma proprio quando sembrava che la burrasca fosse passata, eccone una inaggirabile.

La malattia, la femminilità, la violenza, sono questi i temi che attraversano il singolare intreccio di Spire

BIO AUTRICE:

Maria Pia Nocerino (Torre del Greco, 1972) –  giornalista e caporedattrice di Magazine Pragma, già vincitrice di numerosi concorsi letterari con i suoi racconti e le sue poesie, è al suo esordio come autrice di romanzi.

Leggi
Cultura

L’autrice Valeria Cimmino presenta la nuova raccolta dal titolo “Giro d’Italia in 80 racconti”

1200×630

Successo e partecipazione al Circolo Nautico Stabia per la scrittrice Valeria Cimmino

Giro d’Italia in 80 racconti

Lunedi 8 aprile, presso il Circolo Nautico Stabia è stato presentato dalla scrittrice Valeria Cimmino e dal Prof. Pierluigi Fiorenza il volume”Giro d’Italia in 80 racconti” edita dal gruppo editoriale Giulio Perrone.
Il testo, è un’antologia letteraria, che attraverso un viaggio fantasioso e narrativo, in 80 città italiane, trasporta il lettore in un incredibile itinerario italiano in 80 città, da Nord a Sud. Ogni autore ambienta la propria storia in una località prediletta.
Castellammare di Stabia è protagonista del racconto “Caducità” di Valeria Cimmimo, presente nell’antologia.
“Un racconto ricco di delicate sfumature, ambientato a Castellammare – così il Prof. Fiorenza – Vittoria e Gabriele sono i protagonisti di “Caducità”, novella di Valeria Cimmino inserita all’interno del “Giro d’Italia in ottanta racconti”.
Vittoria e Gabriele sono due giovani di belle speranze ma tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare e quello che sembra scontato nella realtà dei fatti potrebbe non esserlo.”

Dopo i saluti istituzionali del Presidente e del Vicepresidente del Circolo Nautico, diversi sono stati i temi trattati nel corso dell’evento, dallo stato attuale della città di Castellammare e alle sue grandi potenzialità artistiche e culturali: una città che attraverso i rocordi dell’autrice ha nostalgicamente rievocato luoghi simbolici di Castellammare. Si è poi parlato delle molteplici passioni della giovane scrittrice, (già autrice del libro “Gemma – storie di piccole e grandi donne” vincitore unico del premio nazionale “Nuove Opere” a cura del Ministero della Cultura e di Siae, e di altre sei collaborazioni in antologie, edite da Giulio Perrone Editore.)
che spaziano dall’arte (la sua mostra pittorica, ancora visibile per poco alla Mondadori Bookstore di Castellammare), alla recitazione, inoltre giornalista ed in procinto di terminare gli studi in Storia dell’Arte all’ Università Suor Orsola Benincasa di Napoli.

Sono tanti i punti di vista attraverso cui
raccontare le proprie origini, i propri luoghi,
la propria cultura, delineando un itinerario
completo di ogni regione d’Italia: c’è chi
narra, o ricorda, amori impossibili nati tra i
vicoli di Napoli; chi si immedesima nella vita
di personaggi esistiti nella storia e in letteratura; chi descrive la propria città giocando
con la tecnica dell’acrostico; chi affronta un
viaggio interiore sulla scia di un viaggio fisico
che arricchisce la descrizione di una città con
informazioni storiche e architettoniche o
chi, invece, la colora con aneddoti e ricordi
d’infanzia dolorosi, nostalgici o esilaranti.
Le storie del’antologia, Giro d’Italia in 80
racconti, contengonoil giusto mix di emozio
ni, scorci visivi, modi di dire e di pensare,
scenette e suggestioni, raccontatiapartireda
una prospettiva interna, intima, di appartenenza. Un viaggio confidenziale tra le vie di
una memoria privata e collettiva.
Le antologie di questa serie rientrano in un
progetto sperimentale ideato per esplorare i limiti e le risorse della scrittura breve,
legata a un numero massimo di parole. In
questo caso i racconti sono più estesi e
ogni autore ha riportato un episodio, un
ricordo o una sorta di itinerario fisico e
interiore della propria città. Partendo dal
Nord Italia, dalla Liguria fino allEmilia
Romagna; passando per il Centro, dalla
Toscana fino alle Marche, arrivando al Sud,
dall’Abbruzzo fino alle due isole, gli autori
hanno risaltato dall’ interno la realtàa di ogni
regione. Attraverso vie, cattedrali, viali,
vicoli, porte e piazze, si costruisce la
panoramica di un’ltalia, sì unita, ma
profondamente eterogenea, con le sue
singole particolarità, abitudini, dialetti, stereotipi e tradizioni.

In molti hanno partecipato all’evento.

Leggi
1 2 3 37
Page 1 of 37