Chiudi

senza-nome

senza-nome

Rai 1 – Milly Carlucci torna in pista dall’Auditorium Rai del Foro Italico con un cast strepitoso

rai uno, milly carlucci, ballando con le stelle

Sabato 8 ottobre, in prima serata, su Rai 1 si riaccendono i riflettori sulla pista da ballo più amata dal pubblico televisivo italiano, quella di Ballando con le stelle. Giunto alla sua diciassettesima edizione, il dance show condotto da Milly Carlucci, con Paolo Belli, si conferma uno degli appuntamenti più attesi e seguiti del palinsesto televisivo e dal pubblico social.


Dal 2005, anno della sua prima edizione, Ballando con le stelle è stata la prima trasmissione interamente dedicata alla danza sportiva, catturando da subito l’attenzione del pubblico grazie alla magia del ballo di coppia, che è allo stesso tempo fonte di seduzione ma anche grande disciplina, soprattutto per chi vuole ottenere buoni risultati. Lo show di Rai 1, con il suo stile unico e inconfondibile, ha portato alla luce la passione sfrenata degli italiani di ogni età, condizione sociale e provenienza geografica, per il ballo di coppia e non solo: l’Italia è un Paese che balla e questo programma sa raccontarlo sotto tanti punti di vista. Ogni anno Milly Carlucci e il suo gruppo di autori sono riusciti a scovare i personaggi più sorprendenti, curiosi, intraprendenti, capaci nel corso delle settimane di mettersi in gioco e svelando al pubblico qualcosa di inaspettato sulla propria personalità.
Anche per questa edizione, perciò, la padrona di casa sfodera un cast stellare, che promette al pubblico forti emozioni. Queste le coppie che vedremo ballare dall’8 ottobre su Rai1: Iva Zanicchi – Samuel Peron; Paola Barale – Roly Maden; Marta Flavi – Simone Arena; Luisella Costamagna – Pasquale La Rocca; Rosanna Banfi – Simone Casula; Ema Stokholma – Angelo Madonia; Gabriel Garko – Giada Lini; Enrico Montesano – Alessandra Tripoli; Giampiero Mughini – Veera Kinnunen; Dario Cassini – Lucrezia Lando; Alex Di Giorgio – Moreno Porcu; Lorenzo Biagiarelli – Anastasia Kuzmina; Alessandro Egger – Tove Villfor. Come ogni anno, una coppia al termine della puntata potrebbe essere eliminata, ma tutte, a distanza di qualche settimana, avranno la possibilità di rientrare in gara, a condizione però, di continuare a studiare con impegno e costanza.
Tra le conferme di questa edizione la giuria più temuta del piccolo schermo, composta da Guillermo Mariotto, Fabio Canino, Ivan Zazzaroni, Selvaggia Lucarelli e capitanata da Carolyn Smith. Immancabile la presenza fissa di Alberto Matano, conduttore di Vita in Diretta. Qualche novità arriva a bordo pista: la “giuria popolare”, infatti, vedrà protagonisti al fianco di Rossella Erra i volti amatissimi di Simone Di Pasquale e Sara Di Vaira nella nuova veste di giurati. Le tre voci del popolo avranno la possibilità di contestare le votazioni e in una fase della gara di smentirle premiando qualcuno dei concorrenti “penalizzati”. Il giudizio finale su eliminazioni e promozioni spetterà sempre al pubblico da casa che avrà la possibilità di partecipare alla gara votando le proprie coppie preferite direttamente sui social network, dai profili ufficiali di Ballando con le stelle.
Molte saranno le prove che le tredici coppie in gara affronteranno ogni sabato sera: balli caraibici, standard, latino-americani, ma anche prove a sorpresa che serviranno a valutare il loro grado di preparazione, sottoponendosi alla temutissima valutazione della giuria di esperti e di quella popolare. Tutti i momenti musicali di ogni singola puntata saranno affidati a Paolo Belli e alla sua Big Band, che accompagneranno, dal vivo, l’esibizione dei ballerini al ritmo di brani arrangiati secondo gli stili musicali di ogni singola gara. Fra i momenti più attesi dal pubblico quello riservato al “Ballerino per una notte”, spazio che ha per protagonista un ospite molto famoso che, in compagnia di un maestro di ballo, si cimenterà nelle vesti di apprendista ballerino imparando una coreografia in pochissimo tempo.
Per tutti coloro che desiderano avere notizie particolareggiate sulla trasmissione è attivo il sito del programma: www.ballandoconlestelle.rai.it sul quale è possibile trovare informazioni sui vip, sui maestri di ballo, sulla giuria e sulle singole puntate della trasmissione.
“Ballando con le Stelle”, adattamento del format BBC “Strictly Come Dancing”, è una produzione di Rai 1 in collaborazione con la Ballandi Multimedia. È un programma di Milly Carlucci e di Giancarlo De Andreis, ideato e scritto con Luca Alcini, Maddalena De Panfilis, Giovanni Giuliani, Danila Lostumbo, Francesco Saverio Sasso, Svevo Tognalini, Simone Troschel. Produttore esecutivo Sandra Nicola. La regia è firmata da Luca Alcini.

Leggi
senza-nome

Social World Film Festival, da Stefano Accorsi al doc sul Made in Italy: ecco i premiati a Venezia

Nuzzo e Accorsi a Venezia

Social World Film Festival, da Stefano Accorsi al doc sul Made in Italy:

ecco i premiati a Venezia

In occasione della Mostra d’arte cinematografica la consueta conferenza stampa di chiusura con la consegna di alcuni riconoscimenti

Si è tenuta in occasione della 79esima Mostra d’arte cinematografica di Venezia la consueta conferenza stampa di chiusura del Social World Film Festival, diretto dal regista Giuseppe Alessio Nuzzo.

Oltre a fare un bilancio della 12esima edizione – che ha regalato momenti emozionanti con le masterclass di due giganti come Toni Servillo e Pupi Avati all’interno di un fitto programma tra omaggi ai miti del passato, incontri con i protagonisti del presente e opportunità per i talenti del futuro, in 20mila minuti tra proiezioni in presenza e ondemand, e 90 eventi tra incontri, dibattiti, masterclass, attività con le giurie – c’è stato spazio per la cerimonia di consegna di alcuni riconoscimenti.

A Stefano Accorsi è stato consegnato il premio come miglior attore nella sezione Cortometraggi del Concorso Internazionale per la sua performance convincente in “Chiusi fuori” diretto da Giorgio Testi.

Il premio come Miglior Montaggio della sezione documentari concorso internazionale è andato a “(R)OMA: a family history ritira” consegnato dal critico Emanuele Rauco. “Princesa” ha vinto come Miglior Documentario per Giuria di Qualità del Concorso Internazionale premiato dal produttore Eduardo Angeloni, è del film “L’ultimo stop” la miglior colonna sonora, a “Branka” il riconoscimento come miglior fotografia consegnato dal produttore Daniele Urciuolo.

Premio speciale all’impegno sociale a “Artitude”, webserie creata dall’agenzia Pomilio Blumm nell’ambito di “Italy is simply extraordinary: beIT”, lanciata dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, in collaborazione con Ice – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, con l’obiettivo di promuovere il Made in Italy.

Al termine dell’evento sono stati annunciati i vincitori del Premio Cinema Campania 2022 che sono Pierfrancesco Favino, Silvio Orlando, Francesco Di Leva e Margherita Mazzucco.

Leggi
senza-nome

Premio Biagio Agnes – Martedì 5 luglio in onda su Rai 1 la XIV edizione

premio biagio agnes conferenza stampa rai

PREMIO BIAGIO AGNES 2022

In collaborazione con la Rai e con il Patrocinio della Camera dei Deputati, della Presidenza del Consiglio dei Ministri e sotto l’Alto Patrocinio del Parlamento Europeo

 

Martedì 5 luglio in onda su Rai 1 la XIV edizione del Premio Biagio Agnes a Piazza del Campidoglio a Roma: una grande serata di informazione ed intrattenimento condotta da Mara Venier e Alberto Matano

Nel segno della tradizione e del giornalismo più autorevole e rigoroso la XIV edizione del Premio Biagio Agnes -. Premio Internazionale del Giornalismo e dell’Informazione, andrà in onda alle 23.30 su Rai 1 martedì 5 luglio da Piazza del Campidoglio a Roma: una serata televisiva di grande informazione e intrattenimento condotta da due volti televisivi molto amati, Mara Venier e Alberto Matano.

Con la partecipazione di prestigiosi nomi del giornalismo, della comunicazione e dello spettacolo, oltre che delle istituzioni, la cerimonia del Premio dedicato allo storico Direttore Generale della Rai avrà luogo per la prima volta a Piazza del Campidoglio a Roma, autentico gioiello del patrimonio artistico italiano.

Il “Premio Biagio Agnes” è una manifestazione culturale che viene organizzata dal 2009 e giunge quest’anno alla sua XIV edizione. La manifestazione rappresenta un tradizionale appuntamento pubblico che lega il prestigio di celebri nomi del mondo della comunicazione a un evento che vuole valorizzare e premiare la professione giornalistica in ogni suo aspetto.

La sua organizzazione è presieduta e promossa dalla Fondazione Biagio Agnes, associazione culturale senza scopo di lucro, che persegue essenzialmente finalità culturali. Lo svolgimento della manifestazione è da sempre legato alla Rai in virtù del fatto che Biagio Agnes è stato uno storico Direttore Generale dell’azienda. Per questo motivo la Rai, dalla prima edizione, segue e documenta la Cerimonia di premiazione trasmettendola televisivamente in seconda serata su Rai 1.  I diritti di ripresa e messa in onda della serata di assegnazione del Premio sono ceduti gratuitamente dalla Fondazione Agnes alla Rai.

 

Leggi
senza-nome

Salerno – PREMIO CHARLOT XXXIV EDIZIONE TRA GLI OSPITI CARLO VERDONE, SIMONE CRISTICCHI, DARIO VERGASSOLA, MONI OVADIA, GIUSEPPE GIBBONI E TANTI ALTRI

no thumb

È stata presentata questa mattina nel Salone della Gonfalone di Palazzo di Città la 34esima edizione del Premio Charlot e la 20°×edizione del Sea Sun, festa del mare. Alla presenza della sindaco di Salerno Vincenzo Napoli, del presidente dell’Autorità Portuale Mar Tirreno Centrale Andrea Annunziata, e dell’onorevole Piero De Luca, il direttore artistico del Premio Charlot, Claudio Tortora, ha illustrato il cartellone degli appuntamenti. Il taglio del nastro si avrà il 10 luglio al Teatro delle Arti dov’è fino al 15 luglio saranno proiettati, alle ore 21, tre film di Pier Paolo Pasolini, a 100 anni dalla sua nascita. Si prosegue poi, il 16 luglio all’Arena del Mare, nell’ambito della XX edizione del Sea Sun, con inizio alle ore 21.30 con il concerto dei “Gemelli di Guidonia”. Al Teatro Delle Arti, dal 19 al 21 luglio spazio ai workshop “Percezioni Comiche” a cura di Alessio Taglienti. Mentre il 20 luglio all’Arena del Mare, torna la gara dei giovani comici, ospiti della serata “I Villa per Bene”. Il 21 luglio spazio alla musica con Sandro Deidda che con il suo gruppo proporrà il concerto “Le grandi sigle della televisione”. Il 22 e 23 luglio spazio al Campania Blues Festival con ospiti Leon Beal, Luca Giordano Band, Walking Trees (22 luglio) e I Sacro Mud e Matt Schofield (23 luglio). Si torna a ridere il 24 luglio con un graditissimo ritorno al Premio Charlot, Paolo Caiazzo. Ospite della serata il Premio Paganini Giuseppe Gibboni. Il 25 luglio, ancora comicità, con Roberto Lipari, Luca Virago e Luca Lombardo. Charlot Monello torna, invece, il 26 luglio con il family show “Peter Pan” proposto dalla Compagnia dell’Arte e a seguire il “Circo Bianco” spettacolo danzante di Pina Testa e Roberto D’Urso. Penultimo appuntamento il 27 luglio con Charlot Kabaret… Con la K, con protagonisti Dario Vergassola e Moni Ovadia. Chiude la 34° edizione del Premio Charlot, il 29 luglio, la serata in onore di Papa Francesco “La Santa Allegrezza” che sarà condotta da Lorena Bianchetti e che vedrà come protagonista l’orchestra di 40 elementi di Sanremo diretta dal maestro Leonardo De Amicis. Ospiti della serata Flo, Amara, Paolo Vallesi e Simone Cristicchi. Special guest Carlo Verdone. Tutte le serate sono ad ingresso gratuito fino ad esaurimento posti.

Leggi
senza-nome

IVAN GRANATINO OSPITE DI GIGI D’ALESSIO A “UNO COME TE – TRENT’ANNI INSIEME”, il 17 giugno (in diretta in prima serata su Rai 1) e il 18 in Piazza del Plebiscito a Napoli. IL PRIMO LUGLIO, IL NUOVO SINGOLO: COCA COLA

granatino

IVAN GRANATINO OSPITE DI GIGI D’ALESSIO A “UNO COME TE – TRENT’ANNI INSIEME”

Il 17 giugno (in diretta in prima serata su Rai 1) e il 18 in Piazza del Plebiscito a Napoli

IL PRIMO LUGLIO ESCE IL NUOVO SINGOLO “COCA COLA”

 

L’artista urban IVAN Granatino, sarà ospite di Gigi D’Alessio a UNO COME TE – TRENT’ANNI INSIEME”, il 17 giugno (in diretta in prima serata su Rai 1) e il 18 in Piazza del Plebiscito a Napoli.

Il rapporto con D’Alessio nasce prima come fan ed estimatore e poi con un omaggio nel 2018 della celebre Annarè. Nel 2021 la collaborazione su “Guagliune” che lo porta sul palco dell’ariston di Sanremo e su “Anna se sposa”.

Sono davvero felice – dice IVAN – di far parte di questa meravigliosa festa che celebra trent’anni di carriera di un’artista a cui sono particolarmente legato, soprattutto perché è riuscito a rimanere sempre se stesso, senza trascurare le sue origini, portando la sua musica in tutto il mondo”.

L’estate arriva anche per IVAN Granatino che uscirà il prossimo primo luglio con Coca Cola, il suo nuovo singolo, dopo l’uscita da oltre mezzo milione di views di Napoli Cuba con la regina degli anni’80 : Ivana Spagna. 

Granatino, Con MILIONI di stream su Spotify, 86 MILIONI di visualizzazioni su YouTube e 150 MILA Tik Tok realizzati con il suo brano virale “Caramella”,  è una delle voci più interessanti della “nuova Napoli”, capace di unire rap, RnB, dance e rock, non tralasciando mai l’anima partenopea in ogni suo lavoro discografico. Molte le collaborazioni con artisti del panorama italiano (Clementino, Club Dogo, Ivana Spagna, Luchè, Gué Pequeno, Gigi D’Alessio, Franco Ricciardi, D-Ross e Tullio De Piscopo) e con colonne sonore di film e serie tv (Gomorra, “Reality” di Matteo Garrone, “Mancino Naturale”, Manetti Bros “Song e Napule” e “Ammore e mala vita” e “L’oro di Scampia” di Marco Pontecorvo con Giuseppe Fiorello).

Leggi
senza-nome

MUSICULTURA: presentati oggi gli 8 vincitori del Festival e gli ospiti delle Serate Finali, che si svolgeranno il 24 e 25 giugno all’Arena Sferisterio di Macerata

I conduttori Enrico Ruggeri Veronica Maya

Dal 20 al 25 giugno a Macerata la XXXIII edizione

MUSICULTURA, Festival della Canzone Popolare e d’Autore

 

I Vincitori della XXXIII edizione di MUSICULTURA

EMIT, ISOTTA, CASSANDRA RAFFAELE, VALERIA STURBA

THE MORBELLI, MARTINA VINCI, Y0, YOSH WHALE

si esibiranno allo Sferisterio il 24 e il 25 giugno,

il voto del pubblico decreterà il vincitore assoluto

 

Conduzione

ENRICO RUGGERI e VERONICA MAYA

 

Ospiti allo Sferisterio

LITFIBA, MANUEL AGNELLI, DITONELLAPIAGA,

SILVANA ESTRADA, ILARIA PILAR PATASSINI,

DAKHABRAKHA, VIOLONS BARBARES

EMILIANA TORRINI & THE COLORIST ORCHESTRA, GIANLUCA GRIGNANI

 

RAI Main Media Partner

RAI RADIO1, RAI 2, RAI TGR, RAINEWS24

RAI CANONE, RAI ITALIA, RAIPLAY SOUND

La XXXIII edizione di Musicultura Festival si appresta a vivere il suo apice nelle fasi finali a Macerata dal 20 al 25 giugno con il Main media partner RaiRai Radio 1, Rai 2, Rai TGRRainews24Rai CanoneRai Italia RaiPlay Sound.

Le serate conclusive di spettacolo, il 24 e il 25 giugno, si svolgeranno allo Sferisterio, l’arena neoclassica simbolo della regione Marche e saranno condotte da Enrico Ruggeri, alla sua quarta volta consecutiva in veste di anfitrione del Festival, e da Veronica Maya che, dopo la bella esperienza dello scorso anno, torna sul palco dell’edizione 2022.

Le due serate finali del 24 e 25 giugno verranno trasmesse in diretta su Rai Radio 1 e andranno in onda il prossimo 8 luglio su Rai 2, in seconda serata, in un programma televisivo che verrà diffuso anche in ambito internazionale da Rai Italia.

Annunciati oggi gli otto artisti vincitori dell’autorevole concorso con cui dal 1990 Musicultura tutela la qualità espressiva delle canzoni e favorisce il ricambio artistico generazionale.

Ecco i nomi dei vincitori del Festival Musicultura 2022 e le loro città di origine:

Cassandra Raffaele (Vittoria, RG); Emit (Lodi); Isotta (Siena); Martina Vinci (Genova); THEMORBELLI (Alessandria); Y0 (Ravenna); Yosh Whale (Salerno); Valeria Sturba (Bologna).

Già da stasera sarà possibile familiarizzare con le loro canzoni e con le loro storie sintonizzandosi sulle frequenze di Rai Radio 1. La radio ufficiale di Musicultura trasmetterà infatti in diretta, dalla Sala A di Via Asiago a partire dalle ore 21, il concerto rigorosamente live dei vincitori di Musicultura, con Duccio PasquaMarcella Sullo e John Vignola alla conduzione.

Ritroveremo i protagonisti e le protagoniste del concorso tra due settimane a Macerata, dove spetterà al pubblico dello Sferisterio esprimersi e decretare con il voto, nel corso della finalissima di sabato 25 giugno, il vincitore assoluto di Musicultura, al quale andranno i 20 mila euro del Premio Banca Macerata.

“È un test democratico che non mi risulta abbia riscontro altrove, come del resto sono unici anche i cospicui premi con cui favoriamo l’indipendenza e la creatività delle nuove leve artistiche. – Osserva il Direttore artistico di Musicultura Ezio Nannipieri – Dopo un percorso di selezione tutto incentrato sull’attenzione al merito, alla qualità, al dettaglio, il responso di una giuria popolare composta da 2.400 spettatori fisicamente presenti allo Sferisterio ci sembra la modalità più onesta di confronto diretto e di riscontro con i gusti del pubblico”.

L’atmosfera distesa della manifestazione, lontana dalle logiche promozionali, facilita da sempre il libero incontro di idee, parole, musica e voci, così come il confronto generazionale tra i giovani talenti e gli artisti già affermati.

Il 24 e il 25 giugno sono confermate ad oggi sul palco dello Sferisterio le partecipazioni di LitfibaManuel AgnelliDitonellapiagaIlaria Pilar PatassiniSilvana Estrada (Messico), DakhaBrakha (Ucraina), Violons Barbares (trio, franco-bulgaro-mongolo) Gianluca Grignani e della cantautrice islandese Emiliana Torrini & The Colorist Orchestra che a Musicultura farà la sua unica tappa in Italia del 2022.

Qui cerchiamo di coltivare condizioni favorevoli alla riscoperta delle ragioni più intime della passione degli spettatori per le canzoni, sia coinvolgendo ospiti di vasta notorietà, sia proponendo artisti meno conosciuti, ma altrettanto bravi. – Ha aggiunto Ezio Nannipieri – Andiamo incontro ad un’edizione speciale: me lo fanno pensare la qualità e la varietà del cast, lo spirito con cui gli ospiti hanno aderito all’invito e alle nostre proposte e poi qualche sorpresa dell’ultimo minuto che non mancherà”.

Molti gli ospiti in cartellone anche a La Controra, il festival nel festival che da lunedì 20 a sabato 25 giugno vivrà nelle piazze e nei cortili del centro storico di Macerata con concerti, recital, incontri, dibattiti, tutti ad ingresso libero.

La settimana di Musicultura si aprirà con due attesi concerti nella centralissima Piazza della Libertà. Il 20 giugno “Ivan 25”, il nuovo spettacolo con cui, a venticinque anni dalla scomparsa del padre Ivan, Filippo Graziani rende omaggio alle canzoni e alla genialità del grande cantautore e chitarrista, accompagnato dalla Tommy Graziani band. Il 21 giugno Ron ripercorrerà a suon di canzoni scolpite nella memoria collettiva del nostro Paese i cinquant’anni di una carriera artistica strepitosa, per l’occasione accompagnato da una suggestiva formazione orchestrale.

In tema di canzone d’autore è da segnalare giovedì 23 giugno la proiezione del docufilm Nanni Ricordi – L’uomo che inventò i dischi, scritto e diretto da Roberto Manfredi. Alla serata interverranno tra gli altri Camillo Ricordi, il figlio di Nanni, e Gino Paoli, che con Giorgio Gaber, Ornella Vanoni, Umberto Bindi, Sergio Endrigo, Luigi Tenco, Enzo Jannacci, fu tra gli artisti che Nanni, sul finire degli anni ‘50 e l’inizio dei ‘60 scoprì, produsse e lanciò con la sua Dischi Ricordi.

Tra gli altri ospiti attesi in città: Pupi Avati, la “mamma” di Geronimo Stilton” Elisabetta DamiRoberto PiuminiMichele D’AndreaMarianna AprileEnnio CavalliMassimiliano CivicaGuido Harari, oltre ad alcuni degli artisti impegnati anche nelle serate finali allo Sferisterio.

 

RAI MAIN MEDIA PARTNER

La partnership tra Rai e Musicultura garantisce all’evento una copertura crossmediale articolata e qualificata. Rai Radio 1, la radio ufficiale del festival già attivamente coinvolta nell’iter preliminare del concorso, è pronta a seguire la fase finale con dirette e collegamenti a cura di Marcella Sullo, Duccio Pasqua e John Vignola. Le riprese televisive delle serate di spettacolo allo Sferisterio confluiranno in un programma, scritto da Matteo Catalano e Giuseppe Bosin per la regia di Duccio Forzano, che andrà in onda in seconda serata su Rai 2 il prossimo 8 luglio e che Rai Italia diffonderà in ambito internazionale.

Su RaiPlay Sound saranno disponibili on demand sei podcast originali realizzati da Rai Radio 1 incentrati sulla storia di Musicultura e sugli otto vincitori dell’edizione 2022. La collaborazione con Rai Canone porterà in prima fila allo Sferisterio un drappello di abbonati Rai residenti nella regione Marche. Il piano di attività social prevede tra le mille altre cose lo streaming delle serate, inclusi i simulcast sulle pagine Facebook di Rai 2, Rai Radio 1 e Musicultura.

Rainews24 e Rai TGR completano il quadro nell’ottica della cronaca e dell’approfondimento.

 

IL CONCORSO

Il prestigioso concorso a tutela delle espressioni artistiche della canzone popolare e d’autore, con cui dal 1990 ad oggi Musicultura ha intercettato le aspirazioni creative di oltre 30.000 giovani ed ha contribuito al ricambio generazionale della canzone italiana, giunto alla sua XXXIII edizione, annuncia oggi gli otto artisti proclamati vincitori.

Ecco i nomi dei vincitori 2022 con le città di provenienza e le loro canzoni:

Cassandra Raffaele (Vittoria, RG) – La mia anarchia ama teEmit (Lodi) – VinoIsotta (Siena) – Palla avvelenataMartina Vinci (Genova) – cielo di LondraTHEMORBELLI (Alessandria) – Il giardino dei Finzi Contini; Y0 (Ravenna) – TRAPsodia  POPolare;

Yosh Whale (Salerno) – Inutile; Valeria Sturba (Bologna) – Antiamore.

Tutti autori dei brani che interpretano, gli artisti accedono alla fase conclusiva del concorso al termine di una lunga selezione che all’inizio ha coinvolto 1.086 artisti e 2.172 canzoni. Dopo una prima fase di ascolto e scrematura, successive accurate audizioni live per 61 artisti, Musicultura ha individuato una rosa di diciotto finalisti.

Sei degli otto vincitori sono stati  designati a insindacabile giudizio del Comitato Artistico di Garanzia, che in questa XXXIII edizione è composto da Vasco Rossi, Roberto VecchioniClaudio Baglioni, Enzo AvitabileFrancesco Bianconi, Giorgia, La Rappresentante di Lista, Carmen ConsoliSimone CristicchiSandro Veronesi, Niccolò Fabi, Dacia Maraini, Gaetano Curreri, Maria Grazia CalandroneLuca CarboniAlessandro CarreraGuido CatalanoEnnio CavalliDiego BianchiTeresa De SioFrancesca Archibugi, Mariella NavaAntonio Rezza, Enrico RuggeriTosca, Paola Turci, Ron. I due restanti vincitori sono stati scelti da Musicultura.

Gli otto vincitori si esibiranno tutti venerdì sera 24 giugno, il voto del pubblico dello Sferisterio designerà le quattro proposte che accederanno alla finalissima di sabato 25, quando con la stessa modalità si eleggerà il vincitore del Premio Banca Macerata di 20 mila euro. Altri significativi bonus sono il Premio AFI di 3 mila euro, il Premio Unimarche per il miglior testo 2 mila euro, il sostegno di 10 mila euro per l’effettuazione di un tour di otto date, grazie a NuovoImaie (con i fondi art. 7 L. 93/92) e l’ambita Targa della Critica di 3 mila euro intitolata a Piero Cesanelli, l’ideatore di Musicultura e suo direttore artistico dalla prima edizione fino al 2019.

Le canzoni finaliste della XXXIII edizione del concorso sono raccolte nel CD Compilation “Musicultura XXXIII ed. 2022”, distribuito da CNI e disponibile su tutte le principali piattaforme digitali.

Gli aggiornamenti sul cast di Musicultura 2022 e il programma completo della Controra sono reperibili su www.musicultura.it. I biglietti per le serate finali del 24 e 25 giugno sono disponibili sul circuito Vivaticket.

Leggi
senza-nome

ELODIE MADRINA DEL ROMA PRIDE 2022

Elodie_foto2

Sarà Elodie la madrina del Roma Pride 2022. La cantante ha accettato senza esitazione l’invito del Coordinamento Roma Pride di essere la madrina dell’edizione 2022 e sarà presente alla “Grande Parata” di sabato 11 giugno con la sua hit Bagno a mezzanotte”, che sarà l’inno della manifestazione di quest’anno.

Elodie è un’icona trasversale che si è sempre esposta in difesa delle donne, nelle battaglie per le rivendicazioni Lgbt+ e nella lotta contro il razzismo.

Non poteva esserci una madrina migliore di lei – afferma Mario Colamarino, portavoce del Roma Pride –  Siamo certe e certi che il suo costante apporto alla comunità Lgbt+  e il suo impegno civile per la parità dei diritti diano un importante valore aggiunto alla manifestazione contribuendo a far passare il messaggio centrale che un Paese civile e democratico non può più tollerare discriminazioni e negazioni e deve procedere sulla strada della piena uguaglianza e libertà per tutte e tutti.”

 

Leggi
senza-nome

LA BAND UCRAINA VINCE L’EUROVISION SONG CONTEST 2022 CON IL BRANO “STEFANIA (Kalush Orchestra)”

Ukraine at the Grand Final_ph EBU, Corinne Cumming

LA BAND UCRAINA VINCE L’EUROVISION SONG CONTEST 2022 CON IL BRANO

“STEFANIA (Kalush Orchestra)”

Sony Music Entertainment donerà tutti i proventi netti
a un’associazione umanitaria scelta dalla band

I KALUSH vincono l’Eurovision Song Contest 2022, in rappresentanza dell’Ucraina, con il brano “STEFANIA (Kalush Orchestra)”, disponibile in digitale, in maxi-CD e attualmente in rotazione radiofonica (https://kalush.lnk.to/Stefania_).

La manifestazione, che si è svolta a Torino dal 10 al 14 maggio, ha visto la band ucraina raggiungere il gradino più alto del podio con 631 punti, assegnati dalla giuria e dal televoto.

STEFANIA (Kalush Orchestra)”, composta da un mix di versi rap con un ritornello folk e beat hip hop, è dedicata alle madri dei membri della band e si basa su vere esperienze di vita. Con questo brano, la band ucraina ha conquistato il palco e il cuore del pubblico dell’Eurovision Song Contest 2022 sia con la loro musica incredibilmente unica che con i loro importanti messaggi.

Con la loro partecipazione al contest, i Kalush sono diventati il volto e la voce di una nazione che sta attraversando tempi strazianti. In mezzo a una guerra che tiene il mondo intero con il fiato sospeso e soffre indirettamente, i KALUSH hanno deciso che adesso è più importante che mai mantenere la propria posizione, i propri sogni e combattere per ciò in cui credono.

Sony Music Entertainment devolverà tutti i proventi netti del brano a un’associazione umanitaria scelta dalla band.

KALUSH, il cui nome si ispira alla piccola città industriale in cui è nato il frontman e leader della band Oleh Psiuk (alias The Psiuchyi Son), si sono formati nel 2019 quando i membri Igor Didenchuk e MC CarpetMan (Kylym Men) hanno risposto a un post Facebook di Oleh in cui cercava musicisti per formare la band. A loro si aggiungono i polistrumentisti Tymofii Muzychuk e Vitaliy Duzhyk, formando definitivamente la band. Il loro primo singolo “Shtomber Womber” è stato pubblicato nel dicembre del 2021.

Leggi
senza-nome

EUROVISION SONG CONTEST 2022: DIODATO È IL PRIMO OSPITE ANNUNCIATO DELLA 66ª EDIZIONE

DIODATO-EUROVISION

RAI: EUROVISION SONG CONTEST 2022

DIODATO È IL PRIMO OSPITE ANNUNCIATO DELLA 66ª EDIZIONE

L’ARTISTA SI ESIBIRÀ DURANTE LA PRIMA SEMIFINALE DEL 10 MAGGIO

 

È Diodato il primo ospite italiano annunciato da RAI per la 66ª edizione dell’Eurovision Song Contest.

L’artista – che avrebbe dovuto partecipare allo show internazionale nel 2020, poi cancellato a causa della pandemia – si esibirà sul palco del Pala Olimpico di Torino nel corso della prima semifinale, il 10 maggio, interpretando “Fai Rumore”, brano vincitore del Festival della Canzone Italiana di Sanremo 2020.

Lo spettatore della 66ª edizione dell’Eurovision Song Contest – in onda su Rai 1 il 10 e il 12 Maggio (con le due semifinali) e il 14 Maggio, con la gran finale – sarà immerso in un teatro delle meraviglie. Organizzata dall’EBU (European Broadcasting Union), la principale alleanza mondiale dei Media di Servizio Pubblico – con Rai quale Host Broadcaster (Emittente Ospite) – e con la conduzione internazionale dello show affidata a Laura Pausini, Alessandro Cattelan e Mika, questa edizione vedrà partecipare 40 Paesi: l’Italia sarà in gara con la coppia Mahmood & Blanco e il brano “Brividi”, che ha trionfato alla 72ª edizione del Festival della Canzone Italiana di Sanremo. Oltre che su Rai 1 con il commento di Gabriele Corsi e Cristiano Malgioglio, con la partecipazione di Carolina Di Domenico, la diretta dell’Eurovision Song Contest 2022 sarà trasmessa anche da Rai Radio 2 e disponibile su RaiPlay.

I biglietti sono disponibili al link: https://www.ticketone.it/artist/eurovision-song-contest/.

Diodato, cantautore intenso e ricercato tra i più apprezzati del nuovo pop italiano, fa il suo esordio discografico nel 2013. Ad oggi, con quattro album di inediti all’attivo e con il ruolo di Direttore Artistico dell’Unomaggio Taranto Libero e Pensante, è l’unico artista italiano ad aver vinto nello stesso anno il FESTIVAL DI SANREMO 2020 con “Fai Rumore” (triplo disco di Platino), il Premio della critica Mia Martini Sanremo 2020, il Premio Sala Stampa Radio Tv e Web Sanremo 2020, il Premio Lunezia, il premio DAVID DI DONATELLO 2020, i NASTRI D’ARGENTO 2020 e il CIAK D’ORO del pubblico 2020 con il brano “Che vita Meravigliosa” (disco d’oro) come “Migliore canzone originale”. Entrambi i brani sono contenuti nell’album di inediti “CHE VITA MERAVIGLIOSA” (Carosello Records), certificato disco di platino. A maggio 2020 Diodato rappresenta l’Italia all’Eurovision Song Contest – Europe shine a light, esibendosi all’Arena di Verona con “Fai Rumore” in una versione inedita arrangiata per l’occasione. Il singolo “Un’altra estate” dà il nome ai live nuovi ed inediti “Concerti di un’altra estate”, appuntamenti fuori programma che hanno visto l’artista suonare dal vivo in posti straordinari. Come primo artista musicale nella storia della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, Diodato ha aperto la Cerimonia di chiusura della 77^ edizione esibendosi live con Rodrigo D’Erasmo nel brano “Adesso”. Agli MTV EUROPE MUSIC AWARDS 2020 trionfa come “Best Italian Act”. Il nuovo singolo “Fino a farci scomparire” è entrato nella Top 20 di EarOne. Diodato è anche protagonista di “STORIE DI UN’ALTRA ESTATE”, una docu-serie, disponibile in esclusiva su RaiPlay, nata dalla volontà di raccogliere sensazioni, emozioni, pezzi di vissuto e narrazione di un’estate inaspettata che è diventata racconto, un viaggio speciale tra passato, presente e futuro, tra musica, luoghi, parole e incontri. A fine 2020 Diodato riceve il TELEGATTO (storico riconoscimento di Tv Sorrisi e Canzoni) come “Miglior musicista dell’anno”. Martedì 2 marzo 2021 l’artista è stato super-ospite della 71^ edizione del Festival di Sanremo aprendo la serata inaugurale con la sua “Fai Rumore”. Diodato firma L’UOMO DIETRO IL CAMPIONE, la main song del film Netflix Il Divin Codino, uscita il 14 maggio 2021 insieme al videoclip ufficiale che vede la partecipazione straordinaria di Roberto Baggio. Dopo i live estivi del 2020, Diodato ha girato l’Italia con la sua musica anche nell’estate 2021, concludendo il tour con un concerto all’Arena di Verona il 19 settembre (primo grande evento live annunciato dall’Arena nel 2021).

 

GET IN TOUCH!

#Eurovision2022 #ESC2022 #TheSoundOfBeauty

Eurovision.tv

Leggi